Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2916496

ARGENTINA: BUENOS AIRES, TRENO NON FRENA IN STAZIONE. DECINE DI MORTI E CENTINAIA I FERITI

Gravissimo disastro ferroviario in Argentina: il macchinista non riesce a frenare il treno e urta violentemente contro il tronchino

2disastro_buenos_aires_2012-02-22Terribile incidente ferroviario questa mattina a Buenos Aires, dove un treno della linea urbana Sarmiento, in arrivo nella stazione di Once alle 8 e mezzo, non è riuscito a frenare ed è quindi andato a cozzare violentemente contro i respingenti per poi deragliare. "Non sono riuscito a frenare il treno", ha dichiarato il macchinista, anche lui rimasto ferito. Il bilancio della sciagura è pesantissimo e continua a crescere: fonti della polizia parlano di almeno 49 morti e oltre 600 feriti, di cui una cinquantina sarebbero in gravi condizioni.

Ma le cifre sembrano destinate a salire. Decine di passeggeri sono ancora intrappolati nei convogli, trenta le persone rimaste bloccate solo nei primi tre vagoni e 19 i viaggiatori già tirati fuori dalle lamiere. Il tutto mentre gli uomini dei soccorsi sono ancora al lavoro per prestare aiuto ai feriti. Nel frattempo la stazione di Once è stata chiusa e l'androne di entrata è stato trasformato in un centro accoglienza per i feriti e i parenti dei passeggeri. DINAMICA - Non è ancora chiara la ragione per cui il convoglio, che trasportava 1800 viaggiatori e che era formato da 8 vagoni, non si sia fermato ma abbio proseguito fino al tronchino dove è arrivato a circa 20 chilometri orari.  Si tratta della seconda tragedia ferroviaria più grave di questo tipo mai avvenuta nel Paese. Probabilmente il treno non era dotato di sistemi di sicurezzza e controllo della marcia che in caso di emergenza fanno fermare il convoglio anche senza l'intervento del macchinista, oppure che non abbia funzionato il freno. Nessun italiano, sostiene la Farnesina, sarebbe rimasto coinvolto nell'incidente. LE ACCUSE - I dipendenti e i referenti sindacali delle linee Sarmiento puntano il dito contro la impresa concessionaria Tba (Trenes de Buenos Aires) per l'incidente di Once. L'accusa è di mancata manutenzione, di mancanza di capacità di previsione e di superficialità nella gestione di tutto il servizio. Nel mirino ci sono anche gli organi di controllo ufficiali. «La Commissione nazionale di regolazione dei trasporti e il Sottosegretariato per i trasporti sono responsabili di quello che è accaduto», ha spiegato Edgardo Reinoso, delegato della Sarmiento. «Da diversi mesi sono state presentate denunce da parte dei lavoratori: Tba non sta investendo un centesimo nel mantenimento dei servizi, e i convogli sono costretti a partire con più freni già compromessi di quanto non sia consentito».

23 febbraio 2012

 

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics