Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2206452

Scioperi in Germania e Grecia

GERMANIA: FERROVIERI DB  SCIOPERANO CONTRO SALARI RIDOTTI NELLE COMPAGNIE PRIVATE

 GRECIA: SCIOPERO FERROVIE, TRENI FERMI PER 4 GIORNI

DB

I ferrovieri tedeschi hanno capito prima e meglio di noi che per difendere salari e condizioni di lavoro occorre lottare a fianco dei colleghi delle compagnie ferroviarie private.


Anche in italia, se l'ingresso sui binari delle imprese private avverrà con contratti di lavoro a basso livello, avremo inevitabilmente un peggioramento generalizzato.


Da  noi, invece, nelle "private" i sindacati firmano accordi al ribasso che scardinano, e nel tempo renderanno inutile, il contratto collettivo nazionale.


…ma in Germania i sindacati dei ferrovieri sono lungimiranti.


E in Grecia i sindacati dei ferrovieri… ci sono.


GERMANIA: FERROVIE; AL VIA SCIOPERI, DISAGI PER PENDOLARI 

(ANSA) - BERLINO, 25 OTT - Migliaia di dipendenti delle principali compagnie ferroviarie tedesche, inclusi quelli del gruppo pubblico Deutsche Bahn (Db), daranno il via domani a una serie di scioperi di «avvertimento» destinati a causare forti disagi per milioni di pendolari a livello nazionale. I previsti scioperi sono stati confermati oggi dai sindacati Transnet e Gdba, che in questo modo vogliono aumentare la pressione sulle società - oltre alla Db la decisione interessa sei compagnie private - per arrivare alla firma di un contratto nazionale di settore. In particolare, i sindacati rifiutano i contratti offerti dalle sei società private, che prevedono salari notevolmente inferiori a quelli della Deutsche Bahn. Da parte loro, i dipendenti della Db hanno deciso di aderire agli scioperi in segno di solidarietà con i loro colleghi delle compagnie regionali.  25-OTT-10 16:00 


GRECIA; SCIOPERO FERROVIE, TRENI FERMI PER 4 GIORNI 

(ANSA) - ATENE, 25 OTT - Una settimana di scioperi paralizza da oggi le ferrovie greche per protesta contro la parziale privatizzazione della compagnia di stato Ose. I treni interurbani e suburbani, compresa la navetta per l'aeroporto, resteranno fermi da oggi sino a mercoledì e poi ancora venerdì provocando la cancellazione o la drastica riduzione dei collegamenti lungo tutta la settimana fino a domenica. La protesta avviene in concomitanza con l'arrivo in parlamento del disegno di legge sulla privatizzazione che dovrebbe essere approvato domani e che prevede la cessione di una quota non di maggioranza dell'Ose per far fronte a passivi miliardari. Il governo ha assicurato che gli esuberi di personale saranno riassorbiti in altri servizi dello stato, ma senza soddisfare i sindacati che chiedono di bloccare la riforma prevista nel quadro del piano di austerità ed hanno annunciato che le proteste continueranno anche dopo l'approvazione del ddl.  25-OTT-10 12:11 

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics