Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2241711

Pensioni Ferrovieri: presidio sit-in al Ministero dell'Economia

Una nostra delegazione assieme agli 'esodati', incontra il sottosegretario

Roma, 9 APRILE 2014 - In data odierna durante il presidio organizzato da Ancora In marcia, la nostra Commissione Pensioni, rappresentata da Marco Crociati e Gian Pietro Salvatori, è stata ricevuta dal Sottosegretario On. Pierpaolo Baretta, unitamente ai Rappresentanti dei vari Comitati degli Esodati.

L’incontro, programmato per circa trenta minuti è durato oltre due ore e fino alle ore 13,00.



Sono stati permessi due interventi per gli esodati ed uno per i ferrovieri, dopodiché è stato dato spazio alle risposte del Sottosegretario su mandato diretto del Ministro Padoan.

La nostra delegazione ha illustrato con chiarezza la paradossale situazione creata ai ferrovieri dalla Legge Fornero, ponendo con forza l’accento sul pericolo che tale situazione ha creato anche in relazione all’indubbio appesantimento dei turni di lavoro dovuti al nuovo CCNL con l’adozione, per il personale mobile, del sistema di gestione IVU RAIL e all’equipaggio con un SOLO macchinista alla guida.



Messo in evidenza come anche la bassa aspettativa di vita del PdM (64,5 anni) stride fortemente con l’innalzamento della nostra età pensionabile. Abbiamo informato l’On. Baretta che proprio ieri è improvvisamente deceduto l’ennesimo nostro collega (Antonio Cherubini, che tra l'altro avrebbe dovuto far parte della nostra delegazione) macchinista non ancora cinquantanovenne.

Lo abbiamo informato che tra il 12 e il 13 aprile ci sarà uno sciopero nazionale e altri ne seguiranno con sempre maggiori adesioni; che non raccoglieremo l’invito della Commissione di Garanzia circa la moratoria sugli scioperi nel semestre di Presidenza Italiana della UE e dell’EXPO 2015, anzi intensificheremo tali azioni integrandole con altre forme di lotta che riterremo opportune.

Quindi abbiamo invitato il Governo a stringere i tempi per trovare una soluzione definitiva,ritenendo questo l’unico modo per evitare possibili disservizi in un periodo in cui il mondo ci guarda.

La risposta del Sottosegretario, di cui molto tempo è stato dedicato agli esodati essendo molto variegata la loro realtà fatta di molti casi particolari che meritavano approfondimenti singoli, è stata di attenzione al nostro intervento, giudicandolo esaustivo e molto corretto. Ma,  puntualizzando: “con tutto il rispetto per il dramma esodati, ma qui si parla di SICUREZZA del trasporto ferroviario”.

La prossima settimana è previsto un tavolo tecnico congiunto tra Ministero del Lavoro, Ministero dell’Economia e Finanze e INPS nel quale analizzare nel dettaglio tutti i numeri riguardanti la Proposta di Legge Testo Unificato e agire definitivamente per il superamento delle criticità.

Ciò provocherà inevitabilmente lo slittamento di qualche giorno della discussione in Aula della Legge, ma si parla di tempi brevi, in quanto è intenzione del Governo Renzi risolvere i problemi in breve, senza trascinarli. Una possibile soluzione potrebbe essere lo stralcio dell’art. 3 (quello riguardante i ferrovieri) dalla Proposta di Legge, il che potrebbe permettere un percorso più agevole (minori costi) alla soluzione del nostro problema che ritiene urgente in quanto rientra nella sfera della sicurezza.

Il Sottosegretario, e’ rimasto molto colpito dai rischi che abbiamo evidenziato e a margine dell’incontro, durante i saluti, ci ha chiesto di restare in contatto con lui perché vuole approfondire l’argomento ed essere compiutamente informato, ci sono stati forniti i contatti con il suo segretario particolare con il quale ci ha chiesto di relazionarci al più presto per concordare futuri incontri a brevissima scadenza.

E’ quello che faremo!

Commenti   

 
+1 #1 Rea Vincenzo 2014-04-11 11:51
per l'impegno che state mettendoci Che dio vi aiuti. siete spettacolari
Citazione
 
 
+1 #2 Ianniello Domenico 2014-04-12 09:03
Grazie e continuate così, visto che i nostri amici sindacati ci hanno abbandonato pensando solo alle loro" spartizioni ed incarichi".
Citazione
 
 
+1 #3 Raffaele Cozzolino 2014-04-12 13:29
Continuate così, senza mollare. Grazie
Citazione
 

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics