Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1512456

Climatizzazione 1

QUESITO
Mentre eseguo gli accessori ad un locomotore mi accorgo che il climatizzatore, purché in funzione, non raffredda la cabina.
Il caldo è insopportabile, per cui chiamo il DCT per chiedere la sostituzione del locomotore. Mi risponde che non ha mezzi disponibili, quindi decido di partire, aprendo tutti i finestrini.
Limito di iniziativa la velocità, arrivando a destinazione con un ritardo di circa 18 minuti. Pochi giorni dopo mi arriva una contestazione per il ritardo ingiustificato e non comunicato. Ho agito correttamente? è giusta la contestazione?

MaF

RISPOSTA
La Circolare 16/4/99 Maestrini prevede che l’apparecchiatura atta a garantire il microclima (climatizzatore) debba essere inserita ed efficiente, specie quando le condizioni climatiche sono avverse, pertanto occorreva emettere M40 di richiesta sostituzione del mezzo per guasto al climatizzatore (sempre comunicazioni scritte e mai solo verbali). Dovesse altresì succedere in linea, al solo fine di raggiungere una località idonea a sostituire il locomotore, in accordo con la SOP/SOR (come sopra, sempre comunicazioni scritte), o se si ritiene che il caldo sia sopportabile, è ammesso limitare opportunamente
la velocità per viaggiare a finestrini aperti, avvisando di tale limitazione il DM/DCO competente. è importante lasciare sempre traccia di queste comunicazioni sui libri di bordo del mezzo.
Allo scopo vedere la sezione M40 utili.


L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics