Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1526980

Abbandono treno 2 / tempi medi

QUESITO
Nel contratto di lavoro, non è specificato per filo e per segno quando puoi abbandonare un treno. Per ipotesi, per carenze continue di personale, è presente in servizio un solo manovratore per potere traghettare dalla stazione in rimessa il materiale del treno, costui si trova in rimessa perché il treno che deve garare in stazione non è ancora pronto, e si prevede che la discesa di questo treno avverrà a cavallo del cambio orario dei manovratori. In questa situazione, il pdm avendo portato il treno a fine corsa, quando può abbandonare il servizio?
Antonino Caracausi - Palermo

RISPOSTA
Il caso in esame non precisa alcuni elementi essenziali, cioè se il limite della prestazione giornaliera sia stato già superato in arrivo nella stazione di termine corsa del treno, anche se sembra intuibile. In ogni caso la situazione prospettata non rientra nella casistica dell’abbandono treno perché il treno stesso ha già raggiunto la stazione di termine corsa, rientra piuttosto nella casistica che purtroppo interessa molte grandi stazioni, dove accade con una certa frequenza che i tempi medi di stazione vengano superati per varie ragioni.
I tempi medio di stazione, come si deduce dal termine stesso, sono medi, cioè non sono minimi o massimi, ma vengono definiti calcolando mediamente il tempo necessario per compiere le operazioni di approntamento (in partenza) o ricovero dei materiali (in arrivo). In realtà, per garantire la partenza in orario dei treni, in partenza questi tempi sono leggermente maggiorati, mentre in arrivo può accadere in molti casi che vengano superati; in altri casi può accadere di terminare le operazioni prima del termine di questi tempi. Ovviamente, qualora sia possibile constatare e dimostrare che i tempi medi non siano più sufficienti per effettuare le operazioni previste dovrà essere richiesta la revisione di tempi in questione. Nel caso in esame, dove la prestazione lavorativa sembra già essere stata superata dal pdm in servizio, sarà possibile lasciare il servizio, stazionando la locomotiva sul binario di ricevimento proprio perché è già stato superato il termine della prestazione giornaliera. Ovviamente, in tal caso, dovrà essere informato il Capo Stazione e il proprio referente trazione situazione in atto.
In tutti gli altri casi, nell’ambito della prestazione giornaliera ordinaria, non sarà possibile adottare questo comportamento per le stesse ragioni sopra citate, ma soltanto porre il problema sindacalmente se il fenomeno dovesse manifestarsi con una certa frequen
za.

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics