Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1482597

Ferie abbinate al riposo 2

QUESITO
Come schemino in allegato ho richiesto il recupero del primo gennaio nella 4.ta giornata, mi era stato confermato alla 5.ta g.ta intervallo alla 6.ta g.ta riposo. Dopo un paio di giorni mi chiamano dicendomi che non mi spetta l’intervallo calando un congedo.
Secondo voi e’ giusto?

3g.ta inizio 3.35
4g.ta inizio 4.57 rec. fest.
5g.ta inizio 11.30 int cong
6g.ta riposo rip
7g.ta inizio 20.55 con RFR

Maurizio, cargo Milano

RISPOSTA
Il recupero festività, come gli altri tipi di assenze, ha la durata di 24 ore (quindi saresti buono alle 4.57 del 5° giorno), e in più, a differenza di una giornata di congedo, dà diritto
alla ripresa del turno, quindi nel 5° giorno hai diritto a fare la tua giornata alle 11.30.
Non scatta dunque automaticamente l’intervallo e sei buono per fare la tua alla 5° g.ta, ma se vuoi stare a casa hai due possibilità:
- se decidi di riprendere con la tua il 7° giorno spendi 1/2 congedo nel 5° giorno (circ. 13/7/95);
- oppure se spendi 1 congedo vieni buono alle 4.57 dell’8° giorno, quindi il conteggio che ti hanno fatto è errato.
Il calcolo per questo tipo di situazioni va fatto con le norme della circ. P.10.0.6/363/2.4 del 24.5.1985. Infatti se il macchinista decide di riprendere con la sua giornata dopo il riposo, il conteggio in detrazione delle ore residue di libertà va fatto in questo modo:
- meno di 6 ore, si trascurano (es. interv. sul 5° giorno);
- da 6 a 18, fanno spendere 1/2 congedo;
- più di 18 fanno spendere 1 congedo sia che si decida di riprendere al 7° giorno (es. ripresa turno dopo le 22.57) sia che si voglia riprendere all’8° (es. disponibile alle 4.57).

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics