Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1546760

Sindaci Locride e vescovo, occupano binari contro tagli

stazione di Roccella JonicaLa politica dissennata dei tagli al servizio, particolarmente al sud, porta all'esasperazione le popolazioni.
Occorre riportare le scelte FS sotto il controllo democratico delle istituzioni.

FERROVIE: SINDACI LOCRIDE E VESCOVO OCCUPANO BINARI, NO AI TAGLI

 

 

(ANSA) - ROCCELLA IONICA (REGGIO CALABRIA), 11 DIC - Sindaci, parlamentari, cittadini ed il Vescovo di Locri, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini, hanno partecipato stamani a Roccella Jonica a una manifestazione contro la riduzione dei collegamenti ferroviaria sulla linea jonica calabrese. I sindaci della locride si sono presi per mano e, con al centro il vescovo, hanno occupato per oltre un'ora i binari della stazione ferroviaria di Roccella. Il vescovo, a margine della manifestazione, ha detto che «se i servizi che devono reggere lo sviluppo vengono meno è chiaro che i cittadini si sentono defraudati. Questa protesta è legittima affinché la locride sia servita meglio non sono nella viabilità ma anche per tanti altri servizi dove ora risulta essere emarginata». Subito dopo l'occupazione dei binari tutti i presenti, tra cui anche consiglieri regionali e sindacalisti, hanno partecipato ad un corteo al termine del quale è stato letto un messaggio per sollecitare il potenziamento dei collegamenti ferroviari. «Noi siamo uomini vivi su binari morti - affermano i sindaci della Locride - e chiediamo treni decenti in tempo accettabili. Vogliamo, inoltre, che i cantieri dell'Anas non restino aperti per trent'anni solo per un realizzare un breve tratto di strada. Chiediamo inoltre il riscatto della Locride». (ANSA).  11-DIC-10 13:02

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics