Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2177262

Notizie 2011

Strage razzista a Firenze, stasera presidio di solidarietà

Ancora in Marcia stasera al presidio della Rete Antirazzista in Piazza Dalmazia, ore 18

NO al razzismo, NO al fascismo

Firenze, Piazza Dalmazia - 14 dicembre 2011A seguito della strage razzista avvenuta ieri in Piazza Dalmazia a Firenze nella quale sono stati uccisi due cittadini senegalesi e altri tre sono rimasti feriti, la rivista Ancora in Marcia esprime la solidarietà dei ferrovieri e dei pensionati alla comunità senegalese ed a tutti i cittadini stranieri presenti in Italia.

In ricordo del collega Pinelli

pino pinelli

Il 12 dicembre 1969 una terribile esplosione di stampo terroristico devastò la sede della Banca Nazionale dell'Agricoltura in piazza Fontana a Milano, provocando la morte di diciassette persone ed il ferimento di altre ottantotto.

Subito dopo "casualmente" venne fermato un nostro collega manovratore di MILANO GARIBALDI di nome Giuseppe Pinelli.

Un governo reazionario contro lavoratori e pensionati

ECCO LA MANOVRA PER LE PENSIONI DEI  FERROVIERI

 A RISCHIO ANCHE I COLLEGHI GIA' NEL 'FONDO'

immagine minatoriUna manovra finanziaria ingiusta, crudele e classista, che tocca nella carne viva milioni di persone con particolare accanimento contro i pensionati, i lavoratori e le fasce più deboli della società.

Ancora IN MARCIA n° 1/2012

copertina 1 2012 E' in arrivo il numero 1 del 2012

 

in questo numero...

  • Manovra
  • Sciopero Generale, il 27 tutti a Roma
  • L'Italia si è spezzata
  • Cosa cambia sulle pensioni
  • Crononologia degli incidenti
  • Il ricordo di Crevalcore
  • Ritiro circolari, ancora una vittoria
  • Tempi accessori, meno tempo stesse operazioni

... e molto altro.

 

Ricorda:

se non l'hai ancora fatto

RINNOVA l'abbonamento!

Il tuo giornale ha bisogno di te.

 

 

Pensioni: lettera aperta a Bombassei, che a 70 anni 'gioca' a fare il macchinista

Guidare un treno non è un gioco: è fatica e sacrificio. E le pensioni sono una cosa seria

Rispondiamo con una lettera aperta al vice presidente della Confindustria. Per difendere le posizioni dei 'padroni' sulle pensioni non esita a sminuire e banalizzare il lavoro di milioni di cittadini, Alberto Bombassei, vicepresidente di Confindustria, dichiara che - lui - a settant'anni potrebbe anche guidare un treno.

Altri articoli...

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics