Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1567993

Notizie 2009

Confronto RAI tra De Angelis e Braccialarghe

Per guardare il video, clicca qui. Era il 23 gennaio 2009, giorno dello sciopero nazionale dei ferrovieri.
Nemmeno il tempo di riflettere e si spezza un altro Eurostar…
Eppure il 16 gennaio 2009 FS affermavano che fin dall'inizio dall’inizio è stata posta la condizione pregiudiziale - onde individuare una sanzione diversa dal licenziamento "…che il sig. De Angelis sottoscriva una dichiarazione con la quale riconosca l’assoluta infondatezza di quanto da lui affermato in merito alla vicenda degli “Eurostar spezzati”…". Leggi la dichiarazione completa FS.

Presidio di Solidarietà per Andrea Pianeta

Coordinamento Milanese di Solidarietà
"DALLA PARTE DEI LAVORATORI"


Presidio di Solidarietà per Andrea Pianeta

Lavoratore/RSA ATM, licenziato per aver denunciato pericoli per la sicurezza nella Metropolitana

Sit-in al Parlamento per la sicurezza

da "il Manifesto" del 22 gennaio '09


Sit-in in Parlamento per la sicurezza. E domani lo stop: «riassumete Dante»

«No allo smantellamento del trasporto ferroviario, no al macchinista solo», «Crevalcore, 7 gennaio 2005. Mai più», «Giù le mani dal diritto di sciopero».

Confermato lo sciopero del 23 gennaio

Dall'Assemblea Nazionale Ferrovieri


Confermato Sciopero 23 Gennaio

per il licenziamento del macchinista Dante De Angelis

la proposta per una sua "abiura" è irricevibile, illogica ed offensiva

13 treni "spezzati" in pochi mesi: tutti errori umani?

L'elenco è in mano al procuratore di Torino, Guariniello. Che si pronuncerà presto.

Michela Rossetti - ilsalvagente.it

Non si può rimanere a guardare

prima pagina de il manifestoAppello apparso su "il manifesto" del 6 gennaio 2009, al quale ci associamo.


NON SI PUÒ RIMANERE A GUARDARE

C'è un modo per evitare il massacro di civili. C'è un modo per salvare il popolo palestinese. C'è un modo per garantire la sicurezza e la pace di Israele e del suo popolo. C'è un modo per dare una possibilità alla pace in Medio Oriente. C'è un modo per non arrendersi alla legge del più forte e affermare il diritto internazionale: cessate il fuoco in tutta l'area, ritiro immediato delle truppe israeliane, fine dell'assedio di Gaza, protezione umanitaria internazionale.

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics