Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1569366

Notizie 2006

Dante De Angelis è stato licenziato dall'Azienda

Dante De AngelisSi era rifiutato di guidare con un vecchio sistema che le ASL ritengono pericoloso. È la più grave delle provocazioni antisindacali messa in atto dalla Ferrovie da oltre trenta anni.
Dante De Angelis, macchinista, delegato alla sicurezza (Rls) eletto dai lavoratori, ha ricevuto ieri mattina la lettera di licenziamento senza preavviso. Il 4 febbraio scorso si era rifiutato di guidare come «primo agente» l'Eurostar 9311, il Bolzano - Roma delle 12,04, perché in macchina era stato installato il pedale Vacma, comunemente detto «uomo morto».

La Procura e la ASL di Bologna sanzionano Trenitalia

Dopo Livorno, Genova e Prato, è la quarta volta che l'apparecchiatura VACMA viene dichiarata non idonea e pericolosa. La prescrizione avrà valenza nazionale e per tutti i treni merci e viaggiatori. Richiedete il testo della prescrizione direttamente al Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

I RLS di Trenitalia estromessi dalla sperimentazione

La tanto osannata sperimentazione sull'Uomo Morto (anticamera dell'agente solo) prevista dall'accordo del 25 gennaio 2006 fra oo.ss. e FS ha escluso, paradossalmente, proprio i RLS, coloro cioè che tanto hanno contribuito a formare coi lavoratori (anch'essi in prima linea fin qui) il vero blocco di legittima opposizione ad un sistema (il vigilante) di cui nessuno ha ancora dimostrato la necessità e la reale l'efficacia per un miglioramento delle condizioni di sicurezza della circolazione e della salute dei macchinisti, mentre è fin troppo evidente lo scopo prettamente economico che Trenitalia si prefigge: circa 6000 macchinisti in meno.

Non usa il pedale di sicurezza. Eurostar fermo

Il macchinista dell'Eurostar 9311 Bolzano - Roma si è rifiutato di usare il pedale di sicurezza Vacma: il treno è così rimasto fermo per un breve lasso di tempo alla stazione di Bologna.
A riferirlo è stato Savio Galvani, per il coordinamento dei ferrovieri '12 gennaio', quello nato a pochi giorni dal disastro di Crevalcore.

Appello a Ciampi per i 4 di Report

Una petizione rivolta al capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi e ai dirigenti di partito per la riassunzione dei ferrovieri Vito Belfiore, Riccardo Poggi, Alessandro Carozzo e Angelo Bravadori, licenziati due anni fa dalle Fs dopo aver rilasciato un'intervista alla trasmissione «Report» in cui denunciavano la situazione di disagio e mancanza di sicurezza delle linee e dei treni italiani.

Continuano le incongruenze fra segnali

Ci segnalano che nei giorni scorsi, tra le stazioni di Vernio e Vaiano, i macchinisti di un treno diretto verso Bologna rilevavano il segnale della linea "verde" mentre l'apparecchiatura di bordo RS segnalava "rosso", come si può vedere dalle foto che pubblichiamo.

Il Tar respinge il ricorso di Trenitalia sull’uomo morto

PRATO. È inammissibile il ricorso di Trenitalia contro la prescrizione notificata dall’Asl 4 di Prato alle ferrovie sull’utilizzo del sistema di sicurezza Vacma, detto anche “uomo morto”

Guasto a un treno: interrotta la linea Ancona-Pescara

ANCONA - Sono otto, secondo alcune fonti, i treni rimasti bloccati a seguito del guasto all'Intercity 784 Lecce-Milano. Trenitalia ha intanto fornito un aggiornamento sulla situazione di cinque treni: l'Espresso 1189 Chiasso-Lecce è stato - o sarà a breve - avviato sulla Falconara-Orte; l'Espresso 906 Lecce-Torino e il 901 Torino-Lecce sono fermi rispettivamente a Civitanova Marche e a Loreto.

Crevalcore: vicina l'iscrizione dei primi indagati

Non solo l’errore umano, ma anche l’assenza di un sistema di sicurezza in grado di prevederlo e tollerarlo. È sulla base di questa considerazione che il registro degli indagati dell’inchiesta avviata dalla Procura dopo la strage di Crevalcore potrebbe presto riempirsi di nomi e cognomi. Si tratterebbe di almeno una dozzina di dirigenti della Rfi - Rete Ferroviaria Italiana - la società che gestisce la tratta maledetta del Brennero dove il 7 gennaio di un anno fa, nei pressi della stazione Bolognina di Crevalcore, hanno lasciato la vita 17 persone.

Altri articoli...

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics