Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1616301

Parte bene il presidio organizzato a Roma Termini

PresidioIeri, 19 settembre è iniziata la settimana di presidio (vedi notizie dello stesso mese) per la sicurezza nel trasporto ferroviario, che si concluderà il 23 settembre.

Proprio all'uscita della stazione Termini, di fronte al piazzale dei Cinquecento, il "pulmino della solidarietà" ai licenziati ed a tutti quelli che vogliono reagire allo stato di "insicurezza" delle ferrovie italiane ha catalizzato l'attenzione di tanti ferrovieri e comuni cittadini, accorsi in massa a sentire con le proprie orecchie le ragioni dell'iniziativa. Tanti coloro che, incuriositi dal frastuono e dall'allegria - nonostante tutto! - che ha già caratterizzato il "presidio", si sono soffermati per ascoltare e capire come sia ancora possibile che un'azienda licenzi coloro che, in fondo, la mettono in guardia dal mettere in pericolo i propri dipendenti ed i viaggiatori, che poi sono la ragione stessa di esistere della stessa ferrovia. Molti i pendolari che hanno animato la giornata, alcuni dei quali avrebbero firmato di tutto pur di dimostrare la loro solidarietà a Dante De Angelis - presente ed attivo per tutta la giornata (ci sarà anche nei prossimi giorni) - ed ai licenziati di Report.
Alla banchetto allestito davanti alla stazione, si è presentato anche il Presidente della Commissione Trasporti alla Camera on. Pagliarini (vedi foto), il quale ha espresso la propria solidarietà ai ferrovieri colpiti dal licenziamento da parte di Trenitalia. Pagliarini è stato incalzato dalle domande di Ezio Gallori, storico animatore di "ancora In Marcia!" e di tante battaglie in ferrovia. Folta la delegazione dei ferrovieri della Toscana, accorsi a dare il loro contributo all'iniziativa. Domani toccherà ai ferrovieri di Genova.
Accorrete in massa!

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics