Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2018368

La chiusura di "In Marcia!"

(1977-1979)

di Matteo Mariani

 

Nel 1972 “In Marcia!” fa un ulteriore passaggio: la redazione si trasferisce a Bologna, sotto la guida di Giovanni Zini. Per quanto riguarda l'impaginazione della rivista, l'impostazione generale non cambia, ma si notano la riduzione del numero di pagine, la diminuzione delle rubriche fisse e la pubblicazione di diversi articoli presi da altri giornali; insomma, si ha la percezione che l'impegno dello SFI nei confronti del giornale dei macchinisti sia in calo.

Tra gli argomenti affrontati, viene dedicato molto spazio al nuovo contratto di lavoro che, diventato legge nel 1979, porterà alla compressione delle 173 qualifiche esistenti in ferrovia in solamente sette categorie stipendiali.

 

La chiusura di “In Marcia!”

Il numero 9, del dicembre 1979, è l'ultimo della storia di “In Marcia!”. Questo fatto costituisce un elemento del processo di trasformazione interno al settore trasporti della CGIL, che porta alla scomparsa dello SFI (Sindacato Ferrovieri Italiano) e alla sua confluenza, dopo vari passaggi, nella più generale FILT, Federazione Italiana lavoratori Trasporti. La decisione di porre fine alla pubblicazione di “In Marcia!” viene deliberata da un congresso della FILT, nel quale si stabilisce la chiusura di tutti i giornali di categoria, ma in verità tutti gli altri hanno già interrotto, in momenti diversi, la propria pubblicazione, mentre l'unico ad essere sopravvissuto è proprio quello dei macchinisti.

La perdita della rivista di categoria costituisce per i macchinisti un fatto molto grave, in quanto per il personale di macchina “In Marcia!” non è semplicemente un giornale, ma una vera e propria tribuna, nonché uno strumento fondamentale per il dibattito e per la circolazione delle informazioni e delle notizie riguardanti i diversi impianti.

PER APPROFONDIMENTO

FRATESI M. (2008), “Macchinista ferroviere”, Edizioni Ancora in Marcia

VALENTINI A. (2008), “Un viaggio lungo un secolo”, Edizioni Ancora in Marcia

Introduzione
Il primo Numero
Ottavio Fedi
“In Marcia!” si trasferisce a Genova
La redazione a Milano, con Valentino Basso

La chiusura di "In Marcia !"

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics