Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1975366

La redazione a Milano, con Valentino Basso

(1972-1977)

di Matteo Mariani

 

Nel convegno nazionale di categoria del 1972 viene eletta una nuova rappresentanza, guidata dal macchinista milanese Valentino Basso: la redazione di “In Marcia!” si sposta quindi da Genova a Milano. Questo passaggio porta alcune innovazioni alla rivista: il formato si riduce, in copertina viene pubblicata una fotografia a tema ferroviario, l'impaginazione, a cura di Giuseppe De Lorenzo, risulta più moderna e curata. Continua la pubblicazione delle rubriche fisse, quali “Le nostre lotte”, e “Lettere all'In Marcia!”, mentre vengono introdotte anche pagine riguardanti tematiche più generali, come la rubrica “Fatti e notizie dal mondo” nella quale vengono ad esempio commentate le notizie riguardanti la guerra del Vietnam e il colpo di stato in Cile. Ricompare inoltre “La rubrica tecnica”, curata da Luigi Grisoni e successivamente da Ascanio Pagni, che trattano argomenti quali i circuiti elettrici della E 444 e i particolari meccanici del D 343.

 

L'organizzazione del lavoro

Dal dibattito che si svolge sulle pagine della rivista scaturisce una proposta in materia di organizzazione del lavoro, che viene presentata nell'editoriale del numero di dicembre del 1973. Gli obiettivi individuati sono in sintesi:

  • prestazione massima giornaliera di 7 ore, 8 ore in caso di andata e ritorno;

  • banalizzazione dei turni;

  • eliminazione della disponibilità, da sostituire con servizi di riserva e graduale inserimento di tutto il personale in turno.

In questo periodo verranno anche ottenuti alcuni risultati significativi in materia di orario di lavoro, come l'aumento delle ore di riposo settimanale, che passano da 40 a 48.

PER APPROFONDIMENTO

FRATESI M. (2008), “Macchinista ferroviere”, Edizioni Ancora in Marcia

Introduzione
Il primo Numero
Ottavio Fedi
“In Marcia!” si trasferisce a Genova
La redazione a Milano, con Valentino Basso

La chiusura di "In Marcia !"

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics