Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2070801

Macchinisti e capitreno apprendisti

Interi convogli affidati a macchinisti e capitreno ancora in formazione. Gli RLS di Trenitalia: "Serve un congruo periodo di pratica"

Firenze, 28 agosto 2019 - Il 19 agosto gli RLS di Trenitalia si sono rivolti a Trenitalia SpA e per conoscenza ai medici competenti e a tutte le organizzazioni sindacali, con una lettera avente per oggetto il “2° avvertimento di pericolo ex D.Lgs. 81/08”, per “inadeguata e insufficiente formazione apprendisti e rinnovo contestazione per mancata consultazione RLS.”

Gli RLS hanno denunciato il “pericolo insito nelle inadeguate modalità della formazione adottate nei confronti dei nuovi assunti con contratto di apprendistato, di capotreno e macchinista, nonché nell'inadeguatezza della Valutazione dei Rischi su questo delicatissimo argomento, poiché in concreto essa risulta insufficiente sia per i capitreno che, in particolare, per i macchinisti utilizzati da soli alla guida dei convogli.” La lettera costituisce un secondo avvertimento “dopo aver inviato in data 2 maggio 2019 identica 'segnalazione di pericolo' rimasta tuttavia senza alcun riscontro”.

I rappresentanti per la sicurezza hanno ribadito che “le conoscenze professionali acquisite nei corsi per il conseguimento delle abilitazioni formali (patenti, ecc.), da sole, non siano sufficienti per l'affidamento di un intero convoglio senza un significativo e congruo periodo di esperienza pratica.”

A prova, purtroppo, di quanto asserito, vengono citati “due incidenti gravi occorsi ai due macchinisti apprendisti, (i più gravi a Milano il 21 settembre 2009 e a Genova il 30 aprile 2018), oltre a innumerevoli disservizi e inconvenienti minori occorsi evidentemente per inesperienza.”

L'attuale condizione dei macchinisti e capitreno apprendisti condiziona questi nostri colleghi anche per quanto riguarda le segnalazioni delle problematiche riscontrate nello svolgimento del servizio, infatti “Si segnala inoltre, come elemento di rischio, che l'inevitabile e crescente timore presente tra gli apprendisti riguardo la mancata conferma dei loro contratti di lavoro, anche alla luce dei recenti 'licenziamenti' dei due capitreno apprendisti toscani e delle gravissime misure disciplinari e contrattuali adottate nei confronti del giovane collega rimasto peraltro ferito nel citato incidente del 30 aprile a Genova Brignole, inibisca il loro diritto-dovere di segnalare criticità e problemi incontrati durante il lavoro.”

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics