Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1546468

Cassa di Solidarietà tra Ferrovieri integra stipendio a Riccardo Antonini

Un sostegno concreto per neutralizzare effetti economici dei 10 giorni di sospensione.

Domani, 20 agosto 2011, a Viareggo presidio a sostegno di Riccardo Antonini: in stazione dalle 8,00 alle 12,00 per chiedere il ritiro della sanzione.

logo cassa solidarietà con scritta

La Cassa di Solidarietà tra Ferrovieri, ha stabilito di reintegrare il taglio, di circa un terzo, dello stipendio che Riccardo Antonini ha subìto a seguito della scandalosa sanzione disciplinare i 10 giorni di sospensione dal lavoro e dalla paga. La pesante punizione comminatagli da RFI con motivazioni del tutto pretestuose, è stato il 'ripiego' cui e' stata costretta l'azienda a seguito della grande indignazione collettiva

rispetto alle contestazioni ricevute che annunciavano il licenziamento. Poiché Riccardo non ha ceduto alla minaccia ed ha comunicato che avrebbe mantenuto l'impegno di consulente delle parti lese, l'azienda gli ha applicato la più grave delle punizioni prima del licenziamento. Sostenere Riccardo, con l'integrazione della parte di stipendio ingiustamente tagliata, vuole essere sia un gesto di solidarietà concreta da parte dei compagni di lavoro, per la sua serenità economica, ma sopratutto un segnale tangibile della condivisione del suo operato e delle sue scelte a difesa dei familiari, delle libertà individuali e del diritto di parola dei lavoratori. Ovviamente anche una manifestazione di profonda sfiducia nei confronti dei dirigenti FS che usano in modo spregiudicato il potere disciplinare. La nostra 'Cassa' somiglia molto a quelle di mutuo soccorso dell'800: purtroppo di fronte alla rinnovata aggressività delle imprese, molte tutele sindacali si stanno rivelando insufficienti ed abbiamo sentito la necessità di costituire questa sorta di 'scudo collettivo' per affrontare spese che potrebbero essere insostenibili per i singoli. La Cassa è sorta dalla fusione dai vari comitati locali di sostegno nati per aiutare i colleghi licenziati che avevano partecipato alla trasmissione Report e del macchinista che aveva denunciato lo spezzamento degli ETR500. Dopo la loro reintegra abbiamo sentito l'esigenza di farne un organismo nazionale permanente per difendere e sostenere i lavoratori fatti oggetto di repressione disciplinare".

Guarda il servizio trasmesso dal Tg3


ECCO IL COMUNICATO INTEGRAZIONE STIPENDIO A RICCARDO ANTONINI

La Cassa di Solidarietà tra Ferrovieri, da sempre attenta alle vicende dei colleghi impegnati in prima linea per la difesa della Sicurezza del Trasporto Ferroviario,non solo per i lavoratori ma soprattutto per i cittadini, segue con attenzione l'evoluzione del grave caso della strage  di Viareggio (che qualcuno chiama 'spiacevole episodio'). Abbiamo letto con grande preoccupazione la lettera, con toni arroganti e intimidatori, con la quale l'azienda intimava al collega, Riccardo Antonini, Tecnico di RFI, di abbandonare l'incarico, da lui accettato gratuitamente, di consulente dei Familiari delle Vittime nel processo in corso, preparando il terreno per un probabile licenziamento. Apprendiamo che probabilmente a causa della mobilitazione di Associazioni, Ferrovieri e alcuni Media, anziché il temuto licenziamento gli viene comminata una sospensione dal lavoro di dieci giorni con privazione della paga, sanzione immediatamente precedente al licenziamento. Alla luce dello Statuto che regolamenta la nostra libera Associazione, vista la gravità dell'attacco dell'Azienda nei confronti dei più elementari Diritti dei cittadini, oltre che dei Lavoratori, riteniamo doveroso schierarci al fianco di Riccardo reintegrando quanto gli verrà trattenuto dallo stipendio (circa un terzo) per i dieci giorni di sospensione.

Roma 18 agosto 2011

Il Direttivo della Cassa

J!Analytics