Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1567107

Trasporto merci: arrestato imprenditore ferroviario per bancarotta fraudolenta

LIBERTÀ DI MERCATO ?
LIBERA CONCORRENZA ?

LIBERTÀ DI BANCAROTTA !

del fungoLa concorrenza sui binari è anche questo: consentire 'scorribande finanziarie' che interessano treni, vagoni, carri, lavoratori e anche merci pericolose!

Si puo' anche giocare con le licenze per il trasporto delle merci pericolose come se si giocasse al 'monopoli' o con i trenini finti.
Dopo quello che è successo a Viareggio qualsiasi trucco commerciale sul trasporto ferroviario dovrebbe invece essere proibito e duramente sanzionato dalla legge.

----------------

TRASPORTO MERCI: ARRESTATO IMPRENDITORE FERROVIARIO PER BANCAROTTA FRAUDOLENTA

Roma, 28 giu. - (Adnkronos) - I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Roma hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per bancarotta fraudolenta disposta dal Tribunale capitolino nei confronti di un imprenditore attivo nel settore del trasporto ferroviario di merci.

 Come fa sapere la stessa guardia di finanza, l'operazione rappresenta l'esito finale di complesse indagini, coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Roma, Paolo D'Ovidio ed eseguite dal Nucleo di polizia tributaria della capitale, avviate a seguito del fallimento della società romana Ferronova S.r.l., in precedenza denominata Del Fungo Giera Servizi Ferroviari S.p.A..

Secondo i finanzieri, la Ferronova S.r.l. è stata deliberatamente portata al fallimento dopo aver subito il depauperamento di ogni risorsa economica. I finanzieri ritengono che alla società fallita siano stati accollati ingentissimi debiti, pari a circa 10 milioni di euro, soprattutto verso il fisco e le banche.

Dall'altro lato, riferiscono i finanzieri, il patrimonio aziendale, stimato in oltre 30 milioni di euro e costituito dai mezzi di locomozione, da importanti autorizzazioni e licenze per il trasporto su rotaia di merci pericolose (gas e carburanti) e da contratti stipulati con clienti di primario rilievo nazionale ed internazionale, è stato trasferito ad una nuova società riconducibile allo stesso imprenditore, la quale ha così potuto proseguire l'attività, assumendo la denominazione Del Fungo Giera S.p.A., al riparo dalle pretese dei creditori.

 Per impedire l'accertamento delle responsabilità penali, in base a quanto emerso dalle indagini della guardia di finanza, sono stati effettuati continui cambi di denominazione, ripetute trasformazioni societarie, operazioni straordinarie (compresa la cessione di un ramo d'azienda), documentazione contabile carente, intervento di società lussemburghesi e di prestanome, finanziamenti simulati, esposizione di passività fittizie.

L'imprenditore ha invece trasferito la propria residenza a Londra. Quanto realizzato a danno della Ferronova S.r.l., sottolinea la guardia di finanza, è stato successivamente replicato anche con la società che ne aveva proseguito l'attività, la Del Fungo Giera S.p.A., poi ridenominata Impresa Ferroviaria Italiana S.p.A., anch'essa dichiarata fallita dal Tribunale di Roma il 20 maggio 2009. (Rre/Pn/Adnkronos) 28-GIU-11 14:21

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics