Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 2109164

Strage Viareggio, dieci anni dopo. Il 29 giugno con i fischi dei nostri treni...

DOPO 10 ANNI DA QUEL TRAGICO 29 GIUGNO 2009, CON IN FISCHI DEI NOSTRI TRENI ABBRACCIAMO L'INTERA CITTA'

Viareggio 28 giugno 2019 - Come sempre da quella tragica notte, la nostra rivista ha invitato i macchinisti di tutti i treni in arrivo, in partenza e in transito nella stazione di Viareggio, ad emettere lunghi e ripetuti fischi durante tutta la giornata di domani 29 giugno 2019.

Quindi dalla mezzanotte di questa sera alla mezzanotte di domani il fischio dei nostri treni segnerà l'intera giornata, che sarà di riflessione e di mobilitazione. Questo semplice gesto è l'abbraccio di tutti i ferrovieri alla città e il nostro contributo alla memoria delle vittime nel giorno del decimo anniversario della strage. Un modo per "far sentire" e ricordare a tutti che su Viareggio anche noi vogliamo conoscere la verità e - assieme ai sopravvissuti, ai familiari ed alla città vogliamo più sicurezza per tutti.

Questa ricorrenza del decennale cade a pochi giorni dalla sentenza emessa dalla Corte d'Appello di Firenze, la quale ha sostanzialmente confermato le condanne per gli imputati posti ai vertici delle imprese coinvolte, sia quelle italiane del gruppo Fs che quelle tedesche, Gatx e Jughental.

Ci dispiace se qualcuno potrà essere disturbato dalla nostra iniziativa ma crediamo che per gli abitanti di Viareggio i fischi dei treni rappresentino ormai il segnale della solidarietà dei ferrovieri e un forte elemento simbolico per ricordare a tutti quella tragedia. Anche se crediamo ci siano poche possibilità di equivoco sulla natura e sul significato dei fischi del 29 giugno a Viareggio, tuttavia le Autorità locali sono state comunque ufficialmente informate dell'iniziativa ad evitare che i lunghi e numerosi fischi dei treni possano essere indebitamente interpretati come segnali di allarme.

invitiamo i colleghi liberi dal servizio a partecipare alle ore 16 all'incontro nazionale del Comitato 'Noi non dimentichiamo' presso il Palazzetto dello sport, alle 21 al corteo di Commemorazione, che partirà sempre dal Palazzetto, in Via Luigi Salvatori ed alle 23,48, al termine del corteo, alla cerimonia della lettura dei nomi delle vittime nei pressi di Via Ponchielli, teatro della strage. Come gli altri anni, l'appuntamento è dietro lo striscione "Ferrovieri per la sicurezza".

Il fischio del treno... Un saluto da brivido.


"...brividi è dire poco,

altro che il Suono del Silenzio

altro che Campane a Lutto...

Lacrime".

 

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics