Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1681738

NO ALL'AMIANTO

Pubblichiamo la lettera del Dott. Vito Totire, medico del lavoro, al premier Gentiloni, contro le norme che permettono la vendita di immobili contenenti amianto

Basta con la vendita di amianto e materiali che lo contengono…

Bologna, 6 febbraio 2018

A 26 anni dalla legge 257/92, che pur lo vieta, continua la vendita di immobili contenenti amianto; grazie anche ad un decreto che interpretando alla azzeccagarbugli la legge ha ristretto il divieto all’amianto “appositamente aggiunto”… Ora qualcuno chiederà voti su un programma che dice “più Europa”; d’altra parte “andare in Europa” è stato un refrain molto gettonato negli ultimi decenni…

On. Gentiloni : perché non adottare allora un decreto chiarificatore che introduca in Italia la francese legge Cassez (ormai varata decenni fa) che vieta la compravendita di immobili se non interamente bonificati?

Forse l’amianto “appositamente aggiunto” dall’ultimo venditore è più cancerogeno di quello più vecchio e degradato aggiunto tanto tempo prima? Assurdo.

Basta con l’amianto occultato sotto sigle commerciali tipo “vilinam” o “lastre tipo eternit” o altri nomi commerciali; la situazione attuale necessita di un taglio netto per evitare ulteriore dispersione di cancerogeni e distress per tanti.

Vito Totire, medico del lavoro Bologna

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics