Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1784574

Pendolino deraglia a Roma Termini

Il treno fortunatamente era vuoto perché aveva era appena arrivato da Genova e stava rientrando in deposito. Fatto comunque gravissimo perché su quegli scambi passano centinaia di treni al giorno.

Roma, 31 gennaio 2018 - Un altro deragliamento a pochi giorni dal disastro di Pioltello, che solo per fortuite circostanza casuali non ha provocato altri morti e feriti. Il Pendolino ETR della famiglia 460 era vuoto e procedeva a bassa velocita' poiche' rientrava in deposito al temine del servizio Genova-Roma. Non sappiamo ancora se la causa sta in un difetto dei binari o in qualche rottura degli organi meccanici del treno. E' certo però che il primo carrello è fuoriuscito dai binari bloccando una porzione della stazione Termini ed in particolare le direttirici Cassino e Civitavecchia. In ogni caso l'incidente di oggi - a prescindere dalle conseguenze - resta gravissimo e rappresenta un ulteriore campanello d'allarme che ci avvisa tutti della necessità di intervenire con urgenza nei confronti dei vertici di RFI e di tutte le imprese ferroviarie per migliorare le condizioni di siicurezza sui binari. Non solo quelle secondarie ma anche nella stazione più importante del paese.

Per quanto FS con i suoi uffici stampa, si sforzi di minimizzare l'accaduto, sostenendo che si tratta "dell'uscita di un solo asse dai binari di un treno in manovra", questo deragliamento segnala il degrado del sistema nel suo insieme poiché su quello stesso binario passano centinaia di treni al giorno con migliaia di viaggiatori a bordo.

Auspichiamo che almeno l'Autorità giudiziaria, l'Ansf ed il ministero non si lascino ingannare da queste 'veline' di stampa ed accertino col massimo rigore le cause e le eventuali responsabilità dell'accaduto.

Resta il fatto che anche stavolta e' andata -"fortunatamente bene" senza morti ne' feriti sebbene a quegli stessi binari e scambi è affidata l'incolumità di migliaia di persone, viaggiatori e lavoratori.

La circostanza che sia deragliato un treno vuoto ai fini della sicurezza e della prevenzione non è meno grave. Gli incidenti e i disastri gravi e gravissimi avvengono quasi sempre dopo episodi come questo, spesso colpevolmente minimizzati, che sarebbero al contrario da considerare come importantissimi campanelli d'allarme e che invece restano spesso inascoltati.







J!Analytics