Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1614719

SCIOPERO GENERALE: FERROVIERI SI FERMANO 11, 12, 13 E 14 DICEMBRE 2014

Sciopero generale: i ferrovieri, assieme a tutti i lavoratori italiani, si fermano 11, 12, 13 e 14 dicembre 2014, a difesa dell'art. 18 e delle pensioni, contro precarieta' Jobs Acts

PdM e addetti ai treni merci: dalle 21 di giovedi 11, alle 21 di venerdi' 12 dicembre (Vedi proclamazione sciopero per Trenitalia cargo e Imprese merci private)
Addetti agli uffici e impianti fissi:  intera giornata di venerdi' 12 dicembre (Vedi proclamazione)
PdM treni viaggiatori, PdB, biglietterie, assistenza e circolazione:  dalle 21 di sabato 13, alle 21 di domenica 14 dicembre (Vedi proclamazione)


Roma, 2 dicembre 2014 - Il nostro sciopero generale: i ferrovieri partecipano assieme a tutti i lavoratori italiani alla mobilitazione generale in atto contro le politiche del governo  in materia di lavoro, di pensioni e di art. 18, con lo sciopero di 24 ore, già proclamato, per i treni viaggiatori, dalle 21 di sabato 13 dicembre a difesa delle pensioni e dell’art, 18, contro precarieta’, flessibilita’ e Jobs act.


Lo sciopero proclamato dal Cat (Coordinamento Autoganizzato Trasporti) e con articolazioni diverse da USB (Unione Sindacale di Base)  e CUB (Confederazione Unitaria di Base), rappresenta un importante momento di unita' dei sindacati extraconfederali e la coniugazione tra la necessaria protesta dei ferrovieri contro le politiche reazionarie del governo e le vertenze specifiche già aperte da molti mesi nel settore.

A cominciare dalla mancata soluzione del gravissimo problema delle pensioni dei ferrovieri, dobbiamo contrastare le ulteriori precarieta', le flessibilità e la riduzione di tutele in caso di licenziamenti, che il governo sta imponendo ai lavoratori calpestando finanche le prerogative parlamentari con l'abuso del 'voto di fiducia'.

Protestiamo, inoltre, contro la ‘privatizzazione’ dei regolamenti, l’aggravamento dei turni, dei carichi di lavoro e la riduzione degli standard di sicurezza  mediante l’eliminazione degli attuali ‘controlli incrociati’ con la cancellazione  delle funzioni del capotreno e il loro affidamento al solo macchinista.

La 'Commissione antisciopero', applicando norme mai condivise dai lavoratori ha già contestato un'irregolarita insanabile dello sciopero proclamato da Cgil e Uil per il 12 dicembre nel settore ferroviario, per la concomitanza temporale (regola della rarefazione) con lo sciopero già proclamato in precedenza dal CAT per sabato e domenica . Vedi lettera.

Questa circostanza consente a tutti i ferrovieri di partecipare uniti allo sciopero di sabato e domenica, senza farsi fermare  dalle divisioni di sigla, dando vita ad un importante momento di mobilitazione nazionale. "La scelta del cat di scioperare tra sabato e domenica - si legge  in un comunicato - conferma la totale contrarietà dei ferrovieri alle scelte politiche del governo e attenua i disagi per i lavoratori pendolari"

Invitiamo tutti i ferrovieri a partecipare allo sciopero generale della categoria a sostegno della vertenza nazionale contro le poltiche nazionali e le scelte aziendali.

Commenti   

 
0 #1 Manuel 2014-12-02 14:13
Ho letto molti articoli, ma onestamente il tutto non è molto chiaro: il 12 dicembre Trenitalia farà lo sciopero o no? Devo andare dalla Liguria fino in Abruzzo, ma non ho ancora capito se Trenitalia sciopererà o meno...
Citazione
 
 
0 #2 Aldo 2014-12-05 11:25
Ciao'... anche se d'accordo con gli scioperanti, dico che siamo sempre e solo noi a patire il disagio di questi scioperi... Ai nostri politici, di ogni Rango e Settore.. non je po frega de meno se mezzi o treni si fermano... Loro non devono circolare in treno o in autobus.... Da Disoccupato... Sono solidale con i lavoratori del settore... Speriamo si risolva davvero qualcosa... Titubante e sfiduciato....
Citazione
 

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics