Speciali

Login



Tot. visite contenuti : 1977331

Non usa il pedale di sicurezza. Eurostar fermo

Il macchinista dell'Eurostar 9311 Bolzano - Roma si è rifiutato di usare il pedale di sicurezza Vacma: il treno è così rimasto fermo per un breve lasso di tempo alla stazione di Bologna.
A riferirlo è stato Savio Galvani, per il coordinamento dei ferrovieri '12 gennaio', quello nato a pochi giorni dal disastro di Crevalcore.

Eurostar in stazioneSecondo Galvani il ritardo è stato di circa mezz'ora; per l'ufficio stampa di Ferrovie dello Stato invece è stato di 18 minuti, che sono stati poi recuperati in corso di marcia, tanto che il treno è arrivato puntale a Firenze. Il Vacma è un sistema che costringe chi guida il treno ad azionare in maniera continua un pedale, con l'obbiettivo di accertarne la presenza alla guida. I sindacati hanno già contestato questo meccanismo che ritengono inutile e pericoloso. L'episodio di oggi è speculare a quello accaduto sabato scorso, quando lo stesso treno venne fermato a Bologna per un'ora e mezza per il rifiuto del conduttore di utilizzare il pedale Vacma. In quella occasione Dante De Angelis, delegato sindacale dell'Orsa e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (nonché uno degli otto delegati sindacali che presentò un esposto alla Procura di Bologna per denunciare le responsabilità del Vacma nel disastro ferroviario di Crevalcore del 7 gennaio 2004, 17 i morti) doveva guidare il treno da Bologna a Roma, salendo sul locomotore alla stazione emiliana.
Prima di partire ha chiesto però ai funzionari di Trenitalia di disconnettere il contestato sistema dai dispositivi di sicurezza (l'Scmt, il sistema controllo marcia treno). Al loro rifiuto De Angelis aveva deciso di non guidare il treno e il convoglio si era messo in marcia per Roma guidato da un altro macchinista.
(fonte: il Resto del Carlino.it)

L'ultimo numero

Siti amici

J!Analytics